Non perdere...
Home / Basket / Basket: Sigma Barcellona – Angelico Biella 99-90

Basket: Sigma Barcellona – Angelico Biella 99-90

BoninaSigma Barcellona – Angelico Biella  (25 – 14); ( 53– 34); (73 – 61 ); (99 – 90 )
Sigma Barcellona: Young 31, Toppo 14 , Maresca 11, Natali 3, Collins 22, Filloy 3, De Leo n.e., Iurato n.e , Pinton 2, Fantoni 13, Coach Giovanni Perdichizzi.
Angelico Biella: Murta n.e., Chillo 5, Raspino 10, Laganà 28, Infante 7, Lombardi 2, Berti 10, Voskuil 17, De Vico 5, Hollis 6, Coach Fabio Corbani
È targata Angelico Biella la prima contesa dell’incontro a differenza dei primi punti realizzati dai padroni di casa.
La Sigma aspetta due minuti prima di ingranare la marcia, Maresca e Collins  siglano il primo break dell’incontro (4 – 0). Successivamente è De Vico a rompere  il ghiaccio per i piemontesi. Barcellona con la pressione difensiva riesce a limitare gli attacchi ospiti, concretizzando in fase offensiva con Collins Maresca e Young. Il ritmo del gioco aumenta, di conseguenza entrambe le squadre commettono qualche errore sotto canestro. Dopo dieci minuti di gara il tabellone recita 25 – 14. Barcellona continua per la sua strada guidata da Alexander Young autore di 13 punti.
Nel secondo quarto i padroni di casa fanno subito sentire la propria presenza sotto canestro con Tommaso  Fantoni, dall’altra parte del campo Berti e Hollis non stanno a guardare, incrementando il loro bottino a referto 6 punti di fila complessivi.
A interrompere il silenzio per i giallorossi ci pensa nuovamente Fantoni, questa volta assecondato  da Young  (7 punti complessivi).  La difesa di Collins e compagni frutta ulteriori possessi concretizzati con giocate spettacolari in grado di mandare in visibilio il “PalAlberti”, dopo 5 minuti di gara  il parziale è 41 – 22.
Barcellona mantiene una buona intensità difensiva grazie alla quale riesce a limitare gli attacchi ospiti e incrementando il proprio vantaggio toccando il +23. Il termine del secondo periodo è stato caratterizzato da un bel botta e risposta dalla lunga distanza di Young e Laganà. Si va negli spogliatoi con il punteggio di 53 – 34. Dominatore del match Alex Young che ha già messo a referto 23 punti con 9/10 dal campo e 4/5 dalla lunga distanza.
 Al rientro dagli spogliatoi la compagine allenata da Coach Corbani cerca di reagire con il canestro immediato di Laganà ma Filloy e compagni tornato a mettere in pratica ciò che hanno fatto nei periodi precedenti. Biella scende in campo con una determinazione maggiore rispetto al primo tempo. I giallorossi mantengono  la calma e Biella rimane a debita distanza, nonostante il fallo tecnico chiamato contro la panchina prima e a  Tommaso Fantoni poi.  Dopo sei minuti del terzo quarto gara il parziale è Barcellona – Biella 64 – 47.
Berti, Chillo, Laganà e Voskuil suonano la riscossa tra le fila biellesi accorciando  il divario a 10
punti, 68 – 59. Toppo risponde prontamente al fuoco nemico ma Voskuil continua a bombardare dalla media il canestro giallorosso. Andre Collins mette il punto al terzo periodo realizzando una tripla allo scadere, 73 – 61 dopo trenta minuti.
Ultimo e quarto periodo che come cornice vede un palazzetto bollente, ad ogni singolo canestro degli atleti giallorossi esplode. Apre il periodo  la tripla di Maresca. Per Biella ci pensa il giovane Laganà realizzando due punti in contropiede. Maresca, Natali, Voskuil e Young danno vita ad un continuo botta e risposta dalla lunga distanza.  Quando mancano sei minuti al termine del match il parziale è di 86 – 68. Ma due minuti dopo,  la reazione di Infante, Raspino e De Vico riporta a 11 punti il distacco tra le due squadre. Il  fallo antisportivo attribuito ai Pinton consente  a Biella di avvicinarsi ulteriormente toccando il – 5, 93 – 88 quando mancano poco più di 28 secondi al termine della gara. Collins dalla lunetta riallontana gli avversari. Ma il giovane Laganà non vuole proprio arrendersi, chiuderà la sua partita con 28 punti (carrer high), 12 dei quali segnati solo nell’ultimo periodo. A mettere però la parola fine al match ci pensa Tommaso Fantoni che realizza un contropiede partito da una palla rubata di Collins. Il playmaker americano chiude la partita con una tripla doppia: 22 punti, 10 rimbalzi e ben 18 assist.
In sala stampa Coach Perdichizzi analizza la quarta vittoria di fila: “Abbiamo affrontato una buona squadra, indirizzando la partita come volevamo. L’intensità dei primi due quarti è quella che dobbiamo usare in tutte le partite, ed è da lì che bisogna ripartire.
Sono molto soddisfatto della prestazione dei miei ragazzi. Andre con la prestazione di oggi ha dimostrato, se mai ce ne fosse bisogno, di essere un vero leader.”
Barcellona, 24 novembre 2013
Ufficio Stampa
Sigma Basket Barcellona
Comunicato Ufficiale n.114
Foto, fonte: Ignazio Brigandì/LNP