Non perdere...
Home / Basket / Basket Lega Adecco Gold: Sconfitta interna di Barcellona, il derby va a Capo d’Orlando

Basket Lega Adecco Gold: Sconfitta interna di Barcellona, il derby va a Capo d’Orlando

Giovedì 31/10/2013, ore 21,00, quinta giornata (turno infrasettimanale ) la Sigma Barcellona perde l’imbattibilità interna, cede nel derby messinese contro l’ Upea Capo d’Orlando, punteggio 79-84 (1^quarto 23-15,  2^ 11-20, 3^ 25-21, 4^ 20-28)
Sigma Barcellona – Upea Capo d’Orlando  79 – 84   
(23 – 15); (34 – 35);(59 – 56);(79 – 84).
Tabellino:
Sigma  Barcellona
:Young 31, De Leo n.e. , Toppo 2, Maresca 8, Natali 8, Collins 21 , Filloy  5 , Iurato n.e., Pinton , Fantoni 4 , Coach Giovanni Perdichizzi
Upea Capo d’Orlando:  Basile 22, Soragna , Laquintana , Benevelli , Nicevic 19 , Portannese 12, Mays 12, Archie 19, Ciribeni , Cefarelli, Coach Gianmarco Pozzecco
Arbitri: Alessandro Nicolini di Bagheria, Daniele Caruso di Roma e Alessandro Costa di Livorno
È subito show al “PalAlberti” con i tifosi che riscaldano a dovere l’ambiente con le bellissime coreografie della tifoseria organizzata giallorossa. La Sigma apre subito le danze con il canestro dell’ex  Alexander Young. Capo d’Orlando non perde tempo e risponde prontamente con la tripla del siciliano classe ‘89 Portannese. Dopo sei minuti di una gara accesissima, i padroni di casa cercano di prendere le misure, portandosi sul +10 (19 – 9). Proprio in questo momento si intravede una reazione dei bianco azzurri, nonostante i tentativi di rientro dei paladini Barcellona conclude il quarto sul 23-15.
Si ritorna in campo per il secondo periodo e sono subito gli ospiti a rompere il ghiaccio, come nel primo quarto i primi punti per i ragazzi di Pozzecco arrivano dalle mani di Portannese , seguito questa volta da  Archie.
È proprio Archie a scuotere i suoi riportandoli a -1(23 – 22) dopo tre minuti di gara. Dall’altra parte, però, Collins e Natali provano a tenere a distanza Capo d’Orlando e dopo otto minuti abbondanti il tabellone recita 34 – 28.  Nell’ultima frazione di gioco i paladini riescono a mettere la testa avanti con una prodezza di Archie. Si va all’intervallo lungo con il punteggio di 34 – 35.
Nei primi minuti del terzo quarto Collins, Maresca e Young realizzano un mini break di 6 – 0, entra in gioco l’orgoglio tra le fila orlandine che recuperano lo svantaggio e mettendo la testa avanti con il 100% dalla lunetta di Portannese, 43 – 45. Continuo botta e risposta dalla media e lunga distanza e dopo trenta minuti il punteggio è 59 – 56.
Il quarto periodo inizia come si era concluso, con le due squadre che si rispondono a vicenda l’una con l’altra per tutto il tempo. Negli ultimi minuti Basile e compagni riescono a distanziare Barcellona e il match finisce 79 – 84.
In sala stampa, Coach Perdichizzi si congratula con gli avversari: “Complimenti a Capo d’Orlando, nei 40 minuti hanno messo il giusto atteggiamento e meritato la vittoria. Noi, escludendo una piccola parte del secondo quarto credo che abbiamo  disputato una delle migliori partite del campionato dal punto di vista dell’ intensità.
In certe partite ti ritrovi di fronte a giocatori  come Basile e Nicevic che in momenti cruciali risolvono certe situazioni.  L’intensità, la grinta e la voglia di vincere non sono mancate da parte dei nostri giocatori, però, è normale che in un derby se arrivi punto a punto negli ultimi minuti , sono gli episodi a decidere la partita.”
Barcellona, lì 31 Ottobre 2013
Ufficio Stampa Sigma Basket Barcellona
Comunicato Ufficiale n° 98
Foto (Ignazio Brigandì/LNP)