Non perdere...
Home / Basket / Basket Lega Adecco Gold: I risultati della 6^ giornata

Basket Lega Adecco Gold: I risultati della 6^ giornata

adecco-ok-statsI risultati della 6^ giornata, domenica 3/11/2013,ore 18:00.
I servizi delle gare: Gamberi CDR Forlì – Sigma Basket Barcellona 72 – 93
e  Fileni BPA Jesi-Pall. Trapani 94-88, tabellino e dichiarazioni del coach Lardo.
I risultati e la classifica della 6^ giornata:
Fulgor Forlì – Basket Barcellona 72-93
Basket Veroli – Aquila Basket Trento 2013 75-72
Aget Service Imola – PMS Torino 70-80
Fileni Bpa Jesi – Pallacanestro Trapani 94-88
Angelico Biella – Basket Ferentino 88-75
Expert Napoli – Novipiù Casale Monferrato 73-68
Upea Capo d’Orlando – Tezenis Verona 64-63
Pall. Trieste 2004- Centrale Del Latte Brescia 58-74
Classifica: GZC Veroli 10, Manital Torino 10, Centrale Latte Bs 10, Angelico Biella 10, Sigma Barcellona 8, Aquila Basket Trento 8, Fileni BPA Jesi 6, Lighthouse Trapani 6, Upea Capo D’Orlando 6, Expert Napoli 6, Pall. Trieste 2004 4, Tezenis Verona 4,  FMC Ferentino 2, Aget Imola 2,  Novipiù Casale M.to 2,Fulgor Forli’ 0*.
(*) Forlì 2 due punti di penalizzazione.
SigmaGamberi CDR Forlì – Sigma Basket Barcellona 72 – 93
La Sigma Basket Barcellona ritrova la vittoria in terra romagnola. Il match è durato solo un tempo poi il maggiore tasso tecnico dei giallorossi è uscito fuori nel terzo quarto, dove hanno imposto agli avversari un   9 – 28 che non da scampo. Il match si è infatti chiuso 72 -93. Partono subito determinate le due squadre che dopo  tre minuti di gara portano il punteggio sul 6 – 9. La prima parte del match  è molto fluida, le due squadre giocano a viso aperto trovando con facilità la via del canestro.  Dopo sei minuti la Sigma Barcellona  porta a +6 il vantaggio (8 – 14). Forlì tenta di accorciare le distanze con Nicolas Crow autore di due triple intervallate da un canestro di Young  (14 – 18) ma Barcellona adotta una buona pressione difensiva che limita gli attacchi dei romagnoli. Proprio negli istanti finali del primo periodo i ragazzi di coach Galli fanno il guizzo che consente di accorciare ulteriormente le distanze r di chiudere il primo quarto sul  25 – 26.
Nel secondo quarto rompe il ghiaccio Young ma i biancorossi non si fanno intimorire, rispondendo prontamente con Cain per ben due volte, riuscendo  a portarsi in vantaggio (29-28).  Il duo Young e Collins non sta a guardare e rimettendo Barcellona davanti sul 29 – 32. Partita accesa sia in campo sia fuori, tanto da generare un fallo tecnico fischiato alla panchina dei padroni di casa. Natali e compagni tentano l’allungo portandosi sul +6 (32 -38), Fergusson e Crow  con la pressione difensiva e la precisione al tiro riescono a pareggiare i conti e portare avanti i loro compagni  sul +1 (39 – 38) dopo otto minuti di gara. Sono i soliti Collins e Young con l’aiuto di Toppo a riportare avanti Barcellona chiudendo il primo tempo con il punteggio di 43 – 46.
La Sigma termina i primi due quarti con due elementi in doppia cifra: Young 18 punti e Collins 10. Per la Gamberi sono tre gli atleti in doppia cifra: Ferguson e Crow 12 punti accompagnati da Cain 10.
Il terzo periodo si apre con un canestro di Toppo, tra le fila Forlivesi è il solito Crow (autore di una tripla) a mettere il fiato sul collo ai siciliani. Proprio quest’ultimo canestro fa scattare la molla giallorossa che con i canestri di Filloy, Collins,  Maresca e Toppo si portano sul punteggio di 49 – 61,  toccando il massimo vantaggio (+12)  dopo pochi minuti di gara. Barcellona aumenta l’intensità e allontana ulteriormente i padroni di casa nel punteggio, dopo sette minuti di gara la pressione difensiva dei ragazzi di Perdichizzi genera un recupero che costa un fallo Antisportivo a Basile. Young dalla lunetta realizza il 50%  in questa occasione, il capitano Maresca mette una pezza concretizzando due possessi consecutivi portando il punteggio sul 49 – 70. Il terzo periodo termina con un perentorio  53 – 74.
Ad inaugurare l’ultimo periodo ci pensano Fantoni e Pinton i quali incrementano il vantaggio di quattro punti (53 – 78), dall’altra parte Cain  e Ferguson  cercano di scuotere i propri  compagni mettendo a segno cinque punti consecutivi.  La Gamberi Forlì tenta in tutti i modi di rientrare in partita e non perde occasione per ripresentarsi sotto le plance siciliane. Dopo sei minuti di gioco il tabellone mette in evidenza il +17 per la squadra ospite. Una Barcellona mai doma continua a perforare la retina aumentando di volta in volta il vantaggio, toccando nuovamente il +22 e oltrepassando la soglia dei 90 punti quando manca un minuto. La Sigma Barcellona torna alla vittoria con il punteggio di 72 – 93.
Gamberi CDR Forlì – Sigma Barcellona 72 – 93   (25-26);(44-46);(53 – 74);(72 – 93)
Tabellino
Gamberi CDR Forlì: Basile 4 , Cain 16, Gualtieri n.e. ,  Ravaioli ,  Crow 19 , Ferguson 19 , Saccaggi 11,  Battistini n.e., Eliantonio 3 , Sergio , Coach Massimo Galli
Sigma Barcellona :  Young 28, Toppo11 , Maresca 13, Natali 2, Collins 19 , Filloy 6,  De Leo n.e. , Iurato Pinton 2, Fantoni 12 , Coach Giovanni Perdichizzi
Barcellona, 3 novembre 2013-Ufficio Stampa Sigma Basket Barcellona
Comunicato Ufficiale n.101
La foto della Sigma Barcellona fonte: Ignazio Brigandì/LNP.

^^^^^^^^^

lino lardoFileni BPA Jesi-Pall. Trapani 94-88. Tabellino e dichiarazioni del coach Lardo (nella foto).
Fileni BPA Jesi – Lighthouse Trapani 94-88 (24-28, 27-28, 16-24, 27-21)
Fileni BPA Jesi: Maggioli 15 (5/8, 1/5), Borsato 15 (3/5, 2/6), Fallucca 3 (1/2 da tre), Jukic 15 (4/5, 2/4), Mason Rocca 6 (2/7), Goldwire 24 (1/3, 5/11), Gaspardo 2 (1/2, 0/1), Santiangeli 14 (1/5, 2/5) N.E.: Esposito, Bargnesi. Allenatore: Coen. Tiri Liberi: 21/27 – Rimbalzi: 35 22+13 (Maggioli, Mason Rocca, Santiangeli 7) – Assist: 12 (Jukic 4).
Lighthouse Trapani: Renzi 16 (6/6, 1/5), Bartoli 3 (1/1 da tre), Lowery 22 (4/6, 3/8), Baldassarre 14 (4/5, 1/3), Bossi, Rizzitiello, Ianes 4 (1/3), Parker 17 (5/10, 1/5), Ferrero 12 (2/5, 1/6) N.E.: Tabbi. Allenatore: Lardo. Tiri Liberi: 20/27 – Rimbalzi: 34 22+12 (Lowery 9) – Assist: 13 (Parker 5).
DICHIARAZIONI
Lino Lardo
(coach Pallacanestro Trapani): “Per il momento, ci manca il salto di qualità fuori casa. Dobbiamo prenderne atto e lavorare molto su quest’aspetto. Abbiamo affrontato una squadra che ha martellato il canestro con grande precisione fin dall’inizio e, nonostante le difficoltà, siamo stati bravi a rimanere attaccati al match. Quando abbiamo agganciato Jesi, alla fine del terzo periodo, la sensazione era che l’inerzia della gara fosse dal nostro lato ma non siamo stati bravi a leggere le situazioni di partita. Come accaduto a Barcellona, ci siamo fatti ingolosire da alcune situazioni e abbiamo dato la possibilità ai nostri avversari di compiere uno scatto in avanti che si è rivelato decisivo. Non si stratta di gestire le gare ma di imparare a leggerne le varie fasi. Non possiamo sempre pensare di giocare ad alto ritmo, soprattutto fuori casa. Peccato, perché a questi ragazzi non manca la volontà, la voglia di giocare con il cuore, di sacrificarsi. In trasferta, finisce che vanifichiamo tutto per non saper essere pazienti in alcuni frangenti. Andiamo via da Jesi con l’amarezza della terza sconfitta esterna ma anche con la consapevolezza di avere una squadra formata da giocatori che hanno sanno spendere tanto impegno: con questa volontà e con il lavoro, sicuramente saremo in grado di costruire una mentalità vincente anche lontano dal Palailio”.
Ufficio Stampa Pallacanestro Trapani
Trapani, domenica 3 novenbre 2013
COMUNICATO STAMPA N. 109