Non perdere...
Home / Basket / Basket Lega Adecco Gold: I risultati della 24^ giornata, 9^ di ritorno

Basket Lega Adecco Gold: I risultati della 24^ giornata, 9^ di ritorno

Trapani-Casale24^ giornata, 9^ di ritorno, sabato 1 marzo ore 20,30 e domenica 2/2/14-ore 18:00:
Centrale Latte Bs – FMC Ferentino 75-90
Lighthouse Trapani – Novipiu’ Casale M.to 77-73
GZC Veroli – Credito Romagna FC 76 -60
Aget Imola – Tezenis Verona 76- 83
Fileni BPA Jesi – Aquila Basket Trento 87-84
Angelico Biella – Sigma Barcellona 86-73
Expert Napoli – Upea Capo D’Orlando (sabato) 92-88
Pall. Trieste 2004 – Manital Torino 77-76
Classifica: Aquila Basket Trento 34, Manital Torino 32, Upea Capo D’Orlando 32, Tezenis Verona 30, Angelico Biella 30, Sigma Barcellona 28, GZC Veroli 26, Lighthouse Trapani 26, Centrale Latte Bs 24, FMC Ferentino 24, Novipiù Casale M.to 22, Expert Napoli 22, Pall. Trieste 2004 20, Fileni BPA Jesi 18, Credito di Romagna Forli’ 12, Aget Imola 2
Prossimo turno, 25^ giornata, 10^ di ritorno (domenica 16/3/2014-ore 18:00):
Sigma Barcellona – Pall. Trieste 2004
Manital Torino – Aquila Basket Trento
Novipiu’ Casale M.to – Centrale Latte Bs
Credito Romagna FC – Aget Imola
Tezenis Verona – Expert Napoli
FMC Ferentino – Lighthouse Trapani
Angelico Biella – Fileni BPA Jesi
Upea Capo D’Orlando – GZC Veroli
====
Expert Napoli – Upea Capo D’Orlando 92-88 (24-23, 18-20, 26-25, 24-20)
Expert Napoli: Malaventura 23 (2/4, 5/8), Allegretti 2 (1/2, 0/1), James Black 6 (3/6, 0/2), Montano 3 (1/4), Justin Bryan 2 (1/3), Cefarelli, Donovan Weaver 18 (8/12, 0/2), Brkic 17 (3/3, 3/6), Ceron 21 (4/6, 2/4) N.E.: Izzo
Allenatore:Bianchi
Tiri Liberi: 16/17 – Rimbalzi: 27 22+5 (Donovan Weaver 6) – Assist: 15 (James Black 5)
Upea Capo D’Orlando: Basile 10 (2/3, 1/2), Valenti 4 (2/3), Soragna 7 (2/5, 1/3), Laquintana 7 (2/3, 0/1), Nicevic 22 (7/11, 1/1), Portannese 8 (1/2, 1/2), D’Wayne Mays 22 (3/3, 4/12), Archie 8 (4/8) N.E.: Busco, Strati
Allenatore:Pozzecco
Tiri Liberi: 18/22 – Rimbalzi: 31 25+6 (Archie 12) – Assist: 14 (Soragna, D’Wayne Mays, Archie 4) – Cinque Falli: Nicevic
===
Angelico Biella – Sigma Barcellona 86-73 (23-17, 20-19, 13-17, 30-20)
Angelico Biella: Chillo 4 (2/2), Raspino 6 (1/5, 0/1), Infante 2 (1/1, 0/2), Lombardi 6 (3/4), Berti 7 (2/3, 1/1), Voskuil 33 (3/4, 7/11), De Vico, Hollis 19 (3/5, 4/8), Bloise 9 (3/5, 1/5) N.E.: Murta. Coach Fabio Corbani
Tiri Liberi: 11/16 – Rimbalzi: 26 19+7 (Raspino, Lombardi 6) – Assist: 15 (Voskuil 5)
Sigma Barcellona: Young 18 (4/8, 3/10), Toppo, Maresca 6 (3/5), Natali 5 (1/2, 1/3), Collins 21 (2/7, 5/10), Filloy 4 (2/4, 0/2), Ganeto 13 (2/3, 2/3), Pinton 2, Fantoni 4 (1/3) N.E.: Iurato. Coach Marco Calvani.
Tiri Liberi: 10/15 – Rimbalzi: 32 20+12 (Young 6) – Assist: 9 (Collins 5)
Angelico Biella e Sigma Barcellona hanno dato vita ad un match molto tirato e combattuto ma alla fine la spuntano i ragazzi di coach Corbani che ribaltano anche la differenza canestri. Altra tegola invece per i nostri, infatti Coach Marco Calvani è stato costretto ad utilizzare Fantoni con minutaggio ridotto a causa di problemi legati alla schiena accusati durante il riscaldamento. Nonostante l’handicap i giallorossi hanno provato a stare in partita ma poi Biella ha avuto la meglio, imponendosi 86 – 73.
Primo possesso marchiato Sigma Barcellona che, con Filloy apre subito i giochi. Biella non perde tempo per rispondere al fuoco avversario e Chillo rompe il ghiaccio per i padroni di casa. Hollis prova a mettere la testa avanti ma non va a segno, Barcellona non riesce a trasformare i possessi in punti e Raspino incrementa il vantaggio, 4 – 2.
Maresca al suo rientro in campo riesce ad azzerare lo scarto tra le due squadre ma in un batter d’occhio ma Voskuil conferma la sua pericolosità piazzando la tripla del 7 – 4, Collins non sta fermo e bombarda dalla lunga distanza il canestro dei padroni di casa. Bloise al suo esordio dimostra di avere una mano educata e dalla media realizza i suo primi due punti (9 – 7). La difesa biellese non da spazio ai giallorossi e Hollis ne approfitta piazzando una tripla e portando il punteggio sul 12 – 7. Biella grazie alla pressione difensiva recupera un possesso e Lombardi trasforma con una schiacciata. Successivamente la terna arbitrale attribuisce un fallo tecnico alla  panchina della Sigma Barcellona, Raspino realizza il 50% dalla lunetta, Collins e compagni difendo bene non danno spazio ai padroni di casa in fase offensiva e Filloy sblocca la situazione per i siciliani. Lombardi e Hollis non si lasciano sfuggire la possibilità di portare i propri compagni sul +10, (19 – 9). Young prova a scuotere i propri compagni e sigla i primi due punti personali, dall’altra parte Hollis risponde schiacciando poi Barcellona con Collins e Young prova a farsi sotto il primo periodo termina 23 – 17.
Si torna in campo per il secondo quarto, Biella rimette in gioco la palla ma non riesce immediatamente a siglare il primo canestro. Ganeto subito si fa sentire subendo fallo e andando in lunetta per tre tiri liberi (2/3) e Infante non sta zitto e replica due punti. Young si innervosisce e vola a canestro inchiodando la schiacciata (25 – 21). La Sigma Barcellon applica una forte pressione difensiva e costringe Raspino a commettere infrazione di passi, Natali dall’altra parte viene stoppato e Hollis incrementa il punteggio con una tripla 28 – 21.
Ganeto orgoglioso bombarda dalla lunga distanza, Collins recupera la palla e Maresca vola in contropiede per il -2, 28 – 26. I ragazzi di coach Corbani non si scoraggiano e continuano a difendere forte, Barcellona esaurisce i 24 secondi e Voskuil incrementa altri due punti,  Collins non perde tempo e prova a trascinare i compagni piazzando una bomba.  La terna arbitrale assegna un fallo tecnico a Coach Calvani e  Voskuil realizza il 100%, poi, Hollis e Raspino commetto infrazione di passi e Collins pareggia i conti 32 – 32. Voskuil e Berti non accettano la parità e mettono subito la testa avanti realizzando due triple, 38 – 32. Pinton prova a portare acqua al proprio mulino e subisce fallo (2/2), Voskuil continua a segnare da tre.  Natali e Chillo danno vita ad un botta e risposta dalla media e il secondo periodo termina 43 – 36.
Nel terzo quarto Raspino prende per mano i compagni e vola in lunetta (100%), Young prova a rispondere dalla lunga distanza ma non segna. Bloise dall’altra prova ad affondare la tripla ma con risultati negativi, Young ne approfitta e segna da due punti. Biella commette diversi errori offensivi e la Sigma Barcellona prova ad accorciare le distanze con Gabriele Ganeto da 3, Voskuil si sente chiamato in causa e bombarda nuovamente la retina dalla lunga distanza. Ganeto non sta zitto e sigla altri due punti. Botta e risposta acceso tra Angelico Biella e Sigma Barcellona, Hollis poi mette a segno tre punti, 51 – 46 è il punteggio quando viene attribuito un fallo antisportivo a Voskuil. Ganeto realizza il 50 % dalla lunetta, poi Young perde il possesso e Bloise realizza due punti. Young realizza dalla media distanza e prova ad innescare i compagni, (53 – 49).Il Capitano giallorosso prova a prendere per mano i propri compagni, lo fa realizzando il canestro del -2, (53 – 51). Sempre Maresca commette fallo su Voskuil dalla lunetta realizza il 50%, (54 – 51). Tra le fila giallorosse entra Fantoni, non perde tempo e sotto canestro fa sentire la propria presenza, subisce fallo e vola in lunetta (0/2). Berti non lascia scappare l’occasione di aumentare il proprio vantaggio e lo fa mettendo a segno due punti. De Vico quando mancano trenta secondi, commette un fallo antisportivo ai danni di Tommaso Fantoni, questa volta il lungo toscano realizza 2/2 e riporta i propri compagni a -3, 56 – 53. Il periodo termina 56 – 53.
Voskuil apre subito le danze nel quarto periodo e costringe Maresca a commettere il quarto fallo personale. Il solito Voskuil realizza dalla media e porta Biella a +8, 61 – 53. Young ci crede e realizza dalla lunga distanza, Bloise risponde con un canestro da due. Fantoni, Natali e Collins portano avanti il lavoro iniziato da Young ma Voskuil e Bloise segnano dalla lunga distanza ripetutamente, 69 – 63 dopo cinque minuti di gara. Chillo e compagni applicano una buona pressione difensiva grazie alla quale riescono a recuperare diversi rimbalzi,  Hollis, Berti e il solito Voskuil  continuano a bruciare la retina dalla lunga distanza, 83 – 63.
Dopo qualche minuto di silenzio Collins e Ganeto vanno a segno 83 – 67. Voskuil fino alla fine bombarda il canestro giallorosso 86 – 67. Collins non lascia nulla al caso e realizza  cinque punti consecutivi. Il match termina 86 – 73.
Ufficio Stampa Sigma Basket Barcellona
====
Lighthouse Trapani – Novipiu’ Casale M.to 77-73 (19-16, 18-13, 22-16, 18-28)
Lighthouse Trapani: Renzi 17 (6/10), Bartoli, Lowery 20 (3/3, 2/5), Baldassarre 12 (3/4), Bossi, Rizzitiello 7 (2/2, 1/4), Ianes 2 (0/1), Parker 15 (3/8, 1/2), Ferrero 4 (1/4, 0/3) N.E.: Tabbi
Allenatore:Lardo
Tiri Liberi: 29/37 – Rimbalzi: 34 28+6 (Baldassarre 10) – Assist: 13 (Lowery 6) – Cinque Falli: Baldassarre
Novipiu’ Casale M.to: Marcos Casini 12 (5/6, 0/3), Bruttini 6 (3/5, 0/1), Amato 3 (0/2, 1/3), Dillard 18 (3/8, 4/7), Martinoni 10 (4/7, 0/3), Cutolo 8 (1/2, 2/8), Fall 5 (2/3), Jackson 11 (1/11, 2/4) N.E.: Giovara, Di Prampero
Tiri Liberi: 8/12 – Rimbalzi: 31 17+14 (Cutolo 7) – Assist: 7 (Dillard 3) – Cinque Falli: Dillard, Cutolo
TRAPANI. La formazione granata ritorna al PalAuriga con l’intento di lasciarsi definitivamente alle spalle il finale-beffa di Brescia, al suo cospetto c’è Casale Monferrato che, partita con l’obiettivo della salvezza, si ritrova ad un passo dalla zona play-off. I piemontesi recuperano in extremis il centro titolare Bruttini, anche i ragazzi di coach Lardo risultano tutti arruolabili. Andiamo al match. Coach Griccioli lascia inizialmente in panchina Casini, affidandosi alla coppia di lunghi Martinoni-Bruttini, con quest’ultimo che lo ripagherà realizzando tre canestri in un amen. Trapani risponde con Ferrero e Lowery ma il primo strappo lo realizza con due contropiedi consecutivi chiusi a “rimorchio” da Baldassarre (19-16 alla prima mini sirena). Nel secondo periodo gli ospiti mettono la testa avanti (25-26 al 15’), lì un break di 12-0 in favore dei granata da ai ragazzi di coach Lardo il primo vantaggio in doppia cifra (37-26). Nel frangente si distingue Rob Lowery che è “on fire” in attacco ma si spende egregiamente anche in difesa su Dillard. La tripla di Cutolo poi manda le squadre sul 37-29 per i granata che tirano col 55% da due, mentre gli ospiti si fermano al 36% dal campo (13/36). Lowery è già a quota 15 p.ti mentre 9 sono i rimbalzi già catturati da Baldassarre. Dall’altro lato, Jackson non pervenuto (0/7 dal campo). Al rientro dagli spogliatoi Trapani serve con maggiore continuità Renzi che fa valere la sua classe in post basso e, coadiuvato da una tripla di Lowery, spinge i granata sul +20 (56-36). Dillard, troppo innamorato del pallone, viene sostituito in cabina di regia da Amato che mette maggiore ordine in campo e ricuce un po’ lo strappo per i suoi (59-45 al 30’). Casale spende troppo presto il bonus e Trapani si trova spesso e volentieri in lunetta dove però spreca qualcosina. Cutolo commette il quinto fallo, mentre i padroni di casa sembrano controllare un vantaggio attorno alla doppia cifra. Poi, qualche palla persa di Trapani e due triple consecutive di Dillard portano i piemontesi sul -7 (69-62) a 3’30’’ dal termine, con Trapani che non ha ancora segnato dal campo nel periodo conclusivo. Due conclusioni dalla media di un redivivo Parker danno linfa ai granata che però subiscono nuovamente il ritorno degli avversari. Prima una tripla di Jackson, poi un ingenuo gioco da tre punti concesso a Fall riportano a stretto contatto Casale (75-73 ed una ventina di secondi alla fine). Lì Parker è freddo a chiudere la gara (77-73) con due liberi sul fallo sistematico ospite. MVP del match Lowery che ha chiuso con 20 p.ti, 6 assist oltre 7 falli subiti. Bene anche Renzi (17+7) ed il solito Baldassarre che scrive una pregevole “doppia doppia” (12 p.ti e 10 rimbalzi). La vittoria conseguita contro la Novipiù Casale rilancia in classifica la formazione guidata da coach Lardo che il prossimo weekend rimarrà ferma per via delle Final Six di coppa di Lega, prima di recarsi in terra ciociara dove sarà impegnata nella difficile trasferta di Ferentino.
Pallacanestro Trapani-Casale Monferrato in sala stampa
Lino Lardo
(coach Pallacanestro Trapani): “Forse vi sorprenderete ma io sono contento della prestazione della squadra. Non soltanto per la vittoria ottenuta, che certamente era molto importante per la classifica e per il morale. Ma anche perché bisogna essere consapevoli che non in tutte le partite si può esprimere una pallacanestro spettacolare ed efficace. Abbiamo avuto un calo nell’ultimo quarto su cui dovremo ragionare ma in linea di principio la sosta di una settimana ci servirà molto. Ci dispiace che la cornice di pubblico non sia stata pari a quella delle altre volte ma giocare in casa ci regala sempre belle sensazioni e siamo felici anche per aver regalato ai nostri tifosi un’altra soddisfazione. Credo che se all’inizio della stagione ci avessero detto classifica che a sei giornate dal termine avremmo avuto questa classifica, saremmo stati molto contenti. Non dobbiamo mai perdere d’occhio quali fossero i nostri programmi: adesso recupereremo energie e proveremo a giocare le ultime sei giornate con tutta la nostra determinazione”.
Giulio Griccioli (coach Casale Monferrato): “Peccato. Ci tenevamo a vincere la partita, credevamo di poter raggiungere questo successo e abbiamo fallito l’approccio alla gara. Per molti minuti non abbiamo giocato con la cattiveria giusta, tanto che a un certo punto, in un timeout, ho detto ai miei giocatori che mi sarei potuto inventare qualsiasi cosa ma non sarei mai riuscito ad incidere sulla gara se non avessimo cambiato atteggiamento. Naturalmente sono contento della reazione finale: perdere a Trapani ci sta ma sarei stato più contento se avessimo giocato in una altro modo”.
Ufficio Stampa Pallacanestro Trapani