Non perdere...
Home / Basket / Basket, Lega Adecco Gold: I risultati della 13^ giornata

Basket, Lega Adecco Gold: I risultati della 13^ giornata

Barcellona-TorinoI successi dell’Upea Capo D’Orlando contro Trapani e quello della Manital Torino sulla Sigma Barcellona (nella foto, fonte pagina Facebook del club giallorosso)
Upea Capo D’Orlando – Lighthouse Trapani 72-55 (15-8, 18-16, 19-16, 20-15)
Upea Capo D’Orlando: Busco, Basile 8 (0/1, 2/8), Soragna 1 (0/4), Laquintana 14 (1/3, 3/4), Benevelli 7 (2/4, 1/2), Nicevic 26 (12/18), Portannese 11 (2/4, 1/3), Archie 5 (1/9, 1/6), Cefarelli N.E.: Ciribeni
Allenatore:Pozzecco
Tiri Liberi: 12/13 – Rimbalzi: 27 20+7 (Portannese 7) – Assist: 20 (Basile 8)
Lighthouse Trapani: Renzi 10 (3/7, 1/3), Bartoli, Baldassarre, Bossi 2 (1/1, 0/1), Rizzitiello 2 (1/6), Ianes 5 (2/3), Tabbi 2 (1/2, 0/1), Parker 20 (7/11, 2/3), Ferrero 14 (2/4, 0/4) N.E.: Costadura, Lowery
Allenatore:Lardo
Tiri Liberi: 12/16 – Rimbalzi: 38 32+6 (Renzi 11) – Assist: 6 (Parker 3)
Sigma Barcellona – Manital Torino 69-76 (8-19, 20-18, 20-21, 21-18)
Sigma Barcellona: Young 13 (5/7, 1/7), Toppo 5 (2/3), Maresca 17 (5/7, 1/5), Collins 13 (1/4, 3/11), Filloy 9 (0/5, 3/6), Pinton 4 (2/2), Fantoni 8 (4/4) N.E.: Dispenzeri, Deleo, Iurato
Allenatore:Perdichizzi
Tiri Liberi: 7/9 – Rimbalzi: 28 20+8 (Young 9) – Assist: 14 (Collins 6) – Cinque Falli: Filloy
Manital Torino: Mancinelli 22 (6/8, 3/6), Evangelisti 8 (1/3, 2/6), Sandri, Amoroso 4 (1/6, 0/1), Wojciechowski 11 (5/7, 0/1), Steele 11 (4/6, 1/1), Bowers 16 (4/6, 2/4), Gergati 4 (1/4, 0/1) N.E.: Stojkov, Baldasso
Allenatore:Pillastrini
Tiri Liberi: 8/8 – Rimbalzi: 30 24+6 (Wojciechowski, Bowers 9) – Assist: 12 (Steele 6)
I risultati della 13^ giornata (domenica 22/12 –ore 18,00):
Centrale Latte Bs- Tezenis Verona 71-73
Novipiù Casale M.to- Aquila Basket Trento 75-62
Fileni BPA Jesi- Aget Imola 95-65
FMC Ferentino- Expert Napoli 67-88
Angelico Biella- Fulgor Libertas Forli’ 85-77
Upea Capo D’Orlando- Lighthouse Trapani 72-55
Pall. Trieste 2004- GZC Veroli 62-74
Sigma Barcellona- Manital Torino 69-76
Classifica: Aquila Basket Trento 20, Manital Torino 18, Tezenis Verona 16, GZC Veroli 16, Angelico Biella 16, Centrale Latte Bs 16, Upea Capo D’Orlando 16, Sigma Barcellona 14, Lighthouse Trapani 14, Expert Napoli 12, Novipiù Casale M.to 10, FMC Ferentino 10, Fileni BPA Jesi 10, Pall. Trieste 2004 10, Fulgor Libertas Forli’ 6, Aget Imola 2.
Prossimo turno, 14^ giornata , 29/12/2013:
Aquila Basket Trento- Lighthouse Trapani(28/12, ore 20:30)
Manital Torino – Centrale Latte Bs
Novipiù Casale M.to- FMC Ferentino
Fulgor Libertas Forli’- Pall. Trieste 2004
GZC Veroli- Aget Service Imola
Tezenis Verona – Angelico Biella
Expert Napoli- Sigma Barcellona
Upea Capo D’Orlando – Fileni BPA Jesi
15^ giornata – ultima del girone d’andata 5/1/2014:
Centrale Latte Bs- Fulgor Libertas Forli’
Lighthouse Trapani – Manital Torino
Aget Service Imola- Upea Capo D’Orlando
Fileni BPA Jesi- Expert Napoli
FMC Ferentino- Tezenis Verona
Angelico Biella- Aquila Basket Trento (4/1 –ore 20,30)
Pall. Trieste 2004- Novipiù Casale M.to
Sigma Barcellona – GZC Veroli
Sigma Barcellona – Manital Torino 69 – 76
Barce-TorinoBarcellona subisce la quarta sconfitta consecutiva, perdendo il big match contro la Manital Torino.
Il primo possesso è targato PMS che rompe quasi subito il ghiaccio grazie ai cinque punti messi a segno da Mancinelli e Amoroso, poi Toppo scuote i giallorossi concretizzando un potenziale gioco da tre punti  (canestro più fallo). Mancinelli non ci pensa due volte si alza da oltre l’arco e piazza la seconda tripla della sua partita. Barcellona prova a reagire con il canestro dalla lunga distanza di Filloy ma Steele e il solito Mancinelli rispondono prontamente. Dopo quattro minuti di gara il tabellone recita 6 -12. Coach Perdichizzi chiama i suoi in “panca” per  riorganizzare il gioco ma al rientro Bowers colpisce dalla lunga distanza la difesa giallorossa. Torino applicando una buona pressione difensiva limita gli attacchi dei padroni di casa . Capitan Maresca  prova a suonare la carica, segnando due punti, mettendo cuore e anima nella fase difensiva. Il primo periodo termina però 8 – 19 per i ragazzi di Coach Pillastrini.
Si torna in campo per il secondo quarto, le due squadre riescono a sbloccare il punteggio solo dopo due minuti. Il copione è simile a quello del primo periodo con gli ospiti che mettono a segno il primo canestro poi Fantoni da sotto appoggia al tabellone. Il botta e risposta tra le due squadre non permette a Barcellona di accorciare le distanze. Torna in campo Collins e subito sforna un assist che permette a Young di sbloccarsi realizzando una tripla, (17 – 24) . Torino comunque continua per la propria strada, aumentando il proprio vantaggio a +16, (19 – 35) dopo otto minuti di gara. Fantoni, Collins e Maresca provano a risalire la china con un break di 9 – 2, ma si va all’intervallo lungo sempre sotto, il punteggio è di 28 – 37.
Le due squadre tornano sul parquet per il secondo tempo. Questa volta apre le danze la Sigma Barcellona con un canestro di Filloy, Fantoni e compagni lavorano bene in difesa limitando gli attacchi piemontesi. Dopo due minuti abbondanti di gara Bowers scuote i suoi realizzando i primi due punti torinesi del terzo periodo. Successivamente ci pensano Filloy, Collins, Fantoni e Young ad infuocare tutto il PalAlberti, riportando i  padroni di casa a -2, (41 – 43). Mancinelli tiene a galla i suoi facendo il buono e il cattivo tempo. Negli ultimi minuti del terzo periodo Wojcechowski e Bowers riescono ad allontanare nuovamente gli avversari, chiudendo il terzo periodo con un vantaggio in doppia cifra. Il terzo quarto si chiude 48 – 58. Il primo canestro dell’ultimo quarto viene siglato da Torino, dall’altra parte a sbloccare la situazione ci pensa Maresca, ma il registro non cambia. La Sigma in apertura di quarto costringe la Manital a esaurire i 24 secondi ma non realizza in fase offensiva. Dopo tre minuti il punteggio è 50 – 62. Young e Maresca cercano di innescare la reazione dei propri compagni realizzando il canestro del -8, (54 – 62). Torino, con Steele e Gergati, incrementa il vantaggio a +14 ( 56 – 70) quando il cronometro mostra poco più di due minuti al termine del match. I giallorossi, incitati dal pubblico di casa, non mollano recuperando palloni e portandosi a -10 (60 – 70). Poi però Mancinelli e Bowers sventano tutti i tentativi di rimonta messi in atto da Collins, Maresca e Young. La Manital Torino sbanca il PalAlberti battendo i giallorossi 69 – 76.
In sala stampa Il Presidente Bonina, unico autorizzato a parlare in  regime di silenzio stampa, ha dichiarato: “Oggi abbiamo affrontato una squadra che come noi punta a vincere il titolo. Sicuramente abbiamo sbagliato l’approccio, gli americani sono entrati in partita troppo tardi. Mi scuso con i tifosi perché oggi il PalAlberti è stato grande, purtroppo non sono arrivati i due punti. Nei prossimi giorni parlerò con Riva e Perdichizzi per capire cosa sta succedendo. Mi sento di dire che il Presidente non mollerà e farà di tutto per riprendere la strada giusta.”
Sigma Barcellona – Manital Torino 69 – 76 (8 – 19); (28 – 37); (48 – 58); (69 – 76)
Tabellino
Sigma Barcellona: Young 13 , Dispinzeri n.e. , Toppo 5 , Maresca 17, Collins 13 , Filloy 9, Iurato , Pinton4 , Fantoni 8, De Leo n.e. Coach
Giovanni Perdichizzi.
Manital Torino: Stojkov n.e., Mancinelli 22, Evangelisti 8, Baldasso n.e. , Sandri, Amoroso 4,Wojcechowski 11, Steele 11, Bowers 16, Gergati
4 . Coach Stefano Pillastrini
Barcellona, 22 dicembre 2013
Ufficio Stampa Sigma Basket Barcellona
ALESSANDRO PALERMO UFFICIO STAMPA – AREA WEB BASKET BARCELLONA
orlandina-tpUpea Capo d’Orlando-Pallacanestro Trapani 72-55. Tabellino e cronaca
Upea Capo D’Orlando – Lighthouse Trapani 72-55 (15-8, 18-16, 19-16, 20-15)
Upea Capo D’Orlando: Busco, Basile 8 (0/1, 2/8), Soragna 1 (0/4), Laquintana 14 (1/3, 3/4), Benevelli 7 (2/4, 1/2), Nicevic 26 (12/18), Portannese 11 (2/4, 1/3), Archie 5 (1/9, 1/6), Cefarelli N.E.: Ciribeni
Allenatore:Pozzecco
Tiri Liberi: 12/13 – Rimbalzi: 27 20+7 (Portannese 7) – Assist: 20 (Basile 8)
Lighthouse Trapani: Renzi 10 (3/7, 1/3), Bartoli, Baldassarre, Bossi 2 (1/1, 0/1), Rizzitiello 2 (1/6), Ianes 5 (2/3), Tabbi 2 (1/2, 0/1), Parker 20 (7/11, 2/3), Ferrero 14 (2/4, 0/4) N.E.: Costadura.
Allenatore:Lardo
Tiri Liberi: 12/16 – Rimbalzi: 38 32+6 (Renzi 11) – Assist: 6 (Parker 3).
CAPO D’ORLANDO. Perde nettamente la Pallacanestro Trapani di coach Lino Lardo nel derby on the road in quel di Capo d’Orlando. Alla fine il tabellone recita 72-55 per i ragazzi di coach Pozzecco, che conquistano i due punti in una partita che hanno saputo condurre dal primo all’ultimo minuto.
Sono senza dubbio atipici i primi quintetti messi in campo dai due coach che devono sopperire alle assenza di Lowery da un lato e Mays dall’altro. Lardo parte con Bossi, Parker, Rizzitiello, Baldassarre e Renzi. Pozzecco risponde col classe 1995 Tommaso Laquintana in cabina di regia, Portannese, Soragna, Archie e Nicevic.
Inizia malissimo Trapani che dopo il 2-1 del primo minuto subisce un 7-0 di break in un amen, grazie ad un immenso Sandro Nicevic che realizza ben 8 punti nella prima frazione con il 100% dal campo. Trapani disorientata e troppo frettolosa in attacco, con ben 7 palle perse nella prima frazione. I primi 10′ si chiudono sul punteggio di 15-8.
La seconda frazione si apre sul filo dell’equilibrio, con entrambe le squadre che non riescono ad esprimere un buon basket. In 3′ però i padroni di casa piazzano un break di 8-0 con la prima tripla di Basile ed i canestri di Nicevic, che continua a spadroneggiare sotto le plance granata. A metá partita il tabellone recita 33-24 per la compagine di casa. Nicevic è già a 14 punti mentre Trapani fa registrare, oltre che polveri bagnate dalla distanza (0/4 da tre), anche 8 palle perse sull’asse Parker-Baldaassarre.
Alla ripresa delle ostilità, pronti via e i granata perdono altri due palloni sanguinosi con Rizzitiello e Parker ed i biancoblu si portano al massimo vantaggio: 35-24 al 22′. Parker prova a caricarsi la squadra sulle spalle, si mette in proprio e firma un 4-0 che sembra far riaccendere la luce in casa granata (39-33 al 25′ con Nicevic già a quota 20 punti). I padroni di casa però non mollano e con la difesa asfissiante e l’ottima lettura di gioco del gioiello Laquintana riprendono il largo: 52-40 a fine terzo quarto.
Con l’inizio dell’ultima frazione piove sul bagnato nella compagine granata che deve rinunciare pure a Baldassarre per un problema muscolare al quadricipite femorale. Trapani però parte bene con un 4-0 firmato Parker-Tabbi. Giusto il tempo di illudersi di poter riaprire la partita ed i padroni di casa piazzano un 8-0 devastante con le bombe di Basile e Portannese ed il 26esimo punto di Nicevic che, di fatto, mette fine alle ostilità (60-46 al 35′). Gli ultimi cinque minuti sono di mera formalità, c’è giusto il tempo per la meritata standing ovation dei supporter di casa per i due MVP di questa sera Nicevic e Laquintana e per il primo canestro della stagione di Alessandro Tabbi.
Al termine dei giochi il tabellone segna, come detto, 72-55.
Vittoria meritata quella dell’Orlandina, che ha avuto la meglio su una Pallacanestro Trapani mai veramente in partita. Troppo pesante, nell’economia del gioco granata, l’assenza di Lowery e le non perfette condizioni fisiche di Baldassarre e Ferrero. Capo d’Orlando domina tutte le statistiche tranne che la voce rimbalzi (37- 28 per Trapani). Il dato più eclatante è però, senza ombra di dubbio, quello delle palle perse: ben 20 quelle del Trapani contro le appena 5 dell’Orlandina.
Ufficio Stampa Pallacanestro Trapani
Domenica 22 dicembre 2013
COMUNICATO STAMPA N. 170