Non perdere...
Home / Basket / Basket Lega Adecco Gold, 8^ giornata

Basket Lega Adecco Gold, 8^ giornata

Logo Adecco_LNPBasket Lega Adecco Gold, 8^ giornata, domenica 17/11/2013. ore 18:00. Tabellino e cronaca delle gare: Fileni BPA Jesi – Sigma Barcellona 87- 91 e Pallacanestro Trapani-Centrale del Latte Brescia 81-76.
Lighthouse Trapani – Centrale Latte Bs 81-76
GZC Veroli – Tezenis Verona 73-61
Aget Imola – Aquila Basket Trento 67-69
Fileni BPA Jesi – Sigma Barcellona 87-91
Angelico Biella – Novipiù Casale M.to 79-52
Expert Napoli – Manital Torino 80-90
Pall. Trieste 2004 – FMC Ferentino 66-71
Credito Romagna FC – Upea Capo D’Orlando 71 – 79
Classifica: Centrale Latte Bs 12, GZC Veroli 12, Manital Torino 12, Sigma Barcellona 12, Angelico Biella 12, Aquila Basket Trento 12, Upea Capo D’Orlando 10, Lighthouse Trapani 10, Fileni BPA Jesi 6, Expert Napoli 6, Tezenis Verona 6, FMC Ferentino 6, Pall. Trieste 2004 4, Novipiù Casale M.to 4, Aget Imola 2, Credito di Romagna Forli’ 0.
Prossimo turno, 9^ giornata, sabato 23 e domenica 24/11/13 – ore 18:00:
Tezenis Verona- Aget Imola (sabato, ore 20:30)
Credito Romagna FC – GZC Veroli
Upea Capo D’Orlando- Expert Napol
Novipiù Casale M.to- Lighthouse Trapani
Manital Torino- Pall. Trieste 2004
Sigma Barcellona- Angelico Biella
FMC Ferentino- Centrale Latte Bs
Aquila Basket Trento- Fileni BPA Jesi
°°°°°°°°°°°Fileni BPA Jesi – Sigma Barcellona 87-91
3N1B0210In un Pala Triccoli vestito a festa per il big match apre le danze dalla lunga distanza Goldwire ma dall’altra parte capitan Maresca non sta a guardare e risponde prontamente dalla media distanza. Jesi tenta subito l’allungo con i canestri di Rocca,Jukic e Goldwire, dopo tre minuti di gara il tabellone recita 13- 2. Coach Perdichizzi richiama i suoi in panchina e chiarisce le idee, al rientro Maresca, Young e Filloy suonano la carica cercando di accorciare il vantaggio. 5 minuti di gara trascorsi e il parziale recita 17 – 9. Le due squadre commettono diversi errori nella seconda fase del primo quarto, Filloy riesce a portare a -2 Barcellona, e Il primo periodo termina 17 -15.
Nel secondo quarto Collins e Pinton salgono in cattedra e, con 8 punti complessivi, riescono a mettere la testa avanti. Ma Jesi, mai doma fino alla fine, con Santiangeli e Rocca si tiene a distanza ravvicinata,il parziale recita 22 – 23. Un ripetitivo Jukic e un presente Borsato con 8 punti complessivi riescono ad annullare lo svantaggio e portarsi sul +5, registrando un parziale di 10-0 (31 – 26). Collins, raddoppiato per evitare le sue pericolose penetrazioni, trova un aiuto in Filloy, questo sarà il ritornello di tutto il match. I due mantengono i giallorossi in partita, si va negli spogliatoi sul punteggio di 39 – 35.
Dopo venti minuti di gara la Fileni BPA Jesi ha mandato a canestro 6 dei suoi 10 atleti, tra le fila Jesine Goldwire è il top scorer con 11 punti. Per la Sigma Barcellona i top scorer sono Filloy, Maresca e Pinton con 8 punti.
Si torna in campo per il terzo periodo che non comincia nel migliore dei modi per i giallorossi ai quali vengono attribuiti due falli tecnici (Maresca e Perdichizzi) nel giro di 20 secondi. Goldwire dalla lunetta realizza 2/4. Young e Filloy cercano di spingere il piede sull’acceleratore riavvicinandosi sul -1 (41 – 40) dopo due minuti scarsi di gara. Dall’altra parte del campo il “Totem” Maggioli prende coscienza e insacca due punti tenendo sempre sotto gli avversari.
Jesi pasticcia e i ragazzi dello “Sceriffo” Perdichizzi bombardano dalla lunga distanza la difesa ospite riuscendo a mettere la testa avanti 45 – 49. Da questo momento il match viene caratterizzato da un continuo botta e risposta delle due squadre. Le due compagini alzano l’intensità dando vita a uno spettacolo dalla lunga distanza, dopo otto minuti di gara 59 – 65. Un periodo entusiasmante che termina 63 – 67.
L’ultimo e quarto periodo inizia con il volo in lunetta di Alex Young, il quale realizza 2/2 e incrementa il vantaggio della propria squadra. Rocca, ultimo ad arrendersi, segna ripristinando il punteggio sul – 4. Il cronometro mette in evidenza 4 minuti trascorsi, quando Collins e Filloy prendono per mano i propri compagni portandoli sul +13, 66 – 79 massimo vantaggio Sigma.
Toppo da spettacolo sotto canestro e costringe Maggioli a commettere il quinto fallo. Proprio in questo momento Jesi si fa sotto con Santiangeli che di prepotenza inchioda una schiacciata sul fondo che vale il 73 – 81.
Coach Perdichizzi convoca i suoi in panca, per qualche aggiustamento, ma Jesi prosegue per la sua strada accorciando ulteriormente lo svantaggio (82 – 85) a un minuto e mezzo alla fine del match. Ma la maggiore esperienza dei siciliani e qualche errore dei padroni di casa fanno sì che il punteggio non cambi più. Barcellona porta a casa la terza vittoria di fila, risultato finale 87 – 91.
“Complimenti a Jesi che ci ha creduto fino alla fine – ha dichiarato Coach Perdichizzi nel post-partita -”Noi siamo stati bravi a rientrare in partita dopo il primo approccio soft, riuscendo ad allungare nel momento cruciale.” Il Coach ha poi concluso parlando della prestazione di Demian Filloy: ”É un giocatore che bilancia molto il gioco dei compagni e sa quando prendere le sue responsabilità, è una persona d’oro che pensa solo a vincere le partite con la propria squadra. “

Fileni BPA Jesi – Sigma Barcellona 87 – 91 (17 – 15); (39 – 35); (63 – 67); (87 – 91)
Tabellino
Sigma Barcellona: Young 10, Toppo 2, Maresca 10, Natali 3 , Collins 26 , Filloy 31, Dispinzerin.e., Iuraton.e, Pinton 8, Fantoni 1 , Coach Giovanni Perdichizzi.
Fileni BPA Jesi: Maggioli 9,Borsato 14, Fallucca ,Jukic 11 , Rocca 14,Goldwire 23,Espositon.e. ,Gaspardo, Santiangeli 16, Bargnesi n.e. Coach Piero Coen.
Barcellona, 17 novembre 2013, Ufficio Stampa Sigma Basket Barcellona
Comunicato Ufficiale n.109
lowery 2
Pallacanestro Trapani-Centrale del Latte Brescia 81-76. Tabellino e  cronaca
Lighthouse Trapani – Centrale Latte Bs 81-76 dts (10-13, 32-31, 53-51, 66-66)
Lighthouse Trapani: Renzi 17 (7/11, 0/2), Lowery 12 (3/5, 1/6), Baldassarre 13 (3/10), Bossi, Rizzitiello 8 (1/2, 2/3), Ianes 2 (1/1), Parker 17 (6/12, 0/2), Ferrero 12 (2/3, 1/4) N.E.: Bartoli, Tabbi. Allenatore: Lardo
Rimbalzi: 38 28+10 (Lowery 12) – Assist: 15 (Parker 6)
Centrale Latte Bs: Bushati 5 (0/2, 1/4), Slay 4 (2/7, 0/6), Procacci, Rinaldi 12 (4/7), Loschi 2 (1/2, 0/2), Fultz 13 (4/8, 1/7), Di Bella 12 (1/1, 2/9), Cuccarolo 11 (4/4), Ray Giddens 17 (3/6, 3/4), Maspero. Allenatore: Martellossi
Rimbalzi: 32 24+8 (Cuccarolo 10) – Assist: 12 (Fultz 5)
Arbitri: Nicola Beneduce di Caserta, Alessandro Tirozzi di Bologna e Achille Ascione di Caserta.
Note: T.L.: Trapani 23/26, Brescia 17/20. Tiri da due: Trapani 23/45, Brescia 19/37. Tiri da tre: Trapani 4/18, Brescia 7/34. Usciti per cinque falli: Baldassarre e Giddens. Spettatori: 3.800 circa.
TRAPANI. Dinanzi ad una cornice di pubblico straordinaria, la Pallacanestro Trapani riesce nell’impresa di superare, dopo un overtime, la capolista Brescia, al termine di un match dalle mille emozioni e dall’intensità non comune. Entrambe le squadre si presentano al gran completo. Coach Martelossi opta per Procacci in quintetto con Di Bella in panchina, probabilmente per non caricare quest’ultimo di falli sin da subito. Trapani serve con continuità Baldassarre e Renzi, mentre Brescia si affida agli uno contro uno di Fultz. I granata sprecano qualcosa in attacco ma difendono da par loro. Si va alla prima mini sirena sul 10-13 per la formazione lombarda con le squadre che non trovano la via del canestro (4/16 dal campo per Trapani, 1/7 da tre per Brescia). Nel secondo periodo coach Martelossi ha già ruotato tutti gli uomini a disposizione, ciò per mantenere alta l’intensità di gioco. I lombardi però si caricano di falli e forzano da fuori, la zona di Trapani ed i canestri di Rizzitiello mandano avanti i padroni di casa (26-22). Ci pensa il fischiatissimo Bushati, dalla lunetta, ad impattare. Al riposo lungo lo score recita 32-31 per Trapani, grazie ad un’altra tripla dell’Ammiraglio. I granata tirano bene da sotto, trovando un ottimo Baldassarre, già a quota 11 punti oltre 5 rimbalzi. Le due squadre sono molto attente a non far correre l’avversaria diretta, così ne viene fuori un primo tempo dai ritmi controllati con pochissime palle perse. Al rientro dagli spogliatoi Trapani prova a spingere in contropiede, 44-41 al 25’ con un gioco da tre punti di Ferrero. Rinaldi è uno dei più produttivi per i suoi. Renzi fa venire giù il palazzetto con due stoppate siderali, Trapani però spreca in transizione e si va avanti sul filo dell’equilibrio (49-49), spezzato sul finire di quarto da un appoggio di Renzi. Le squadre si ritrovano sul 53-51 quando mancano gli ultimi 10’. I granata tirano 7/8 da due nel periodo ma si ritrovano con ben 12 palle perse. Brescia, nel frattempo, tocca 4/21 da fuori. Subito 0-5 per Brescia (53-56) ma Trapani non ci sta ed un gioco a due Baldassarre-Renzi riporta avanti i padroni di casa (59-58) che incrementano il vantaggio con una fiammata di Parker (62-58). Nel rush finale Trapani perde un sanguinoso pallone ed immediatamente dopo subisce la tripla di Giddens che impatta a 37’’ dal termine (66-66). Lo stesso americano di Brescia, a pochi secondi dal termine, si perde in troppi palleggi e manda sul ferro il possibile tiro della vittoria. Overtime. Lì Brescia parte subito con un 5-0 (66-71), frutto anche della tripla siderale di Fultz. Ma Trapani non ne vuol proprio sapere di mollare. Prima ricuce con Parker, poi Ferrero manda nuovamente avanti i suoi (74-73 a1’ dalla fine), canestro immediatamente replicato da Giddens (74-75). La tripla dall’angolo di Ferrero manda in estasi il Palailio, spezzando l’equilibrio (77-75). I liberi di Lowery (79-76) ed il successivo fallo in attacco di Di Bella mandano di fatto i titoli di coda, in un tripudio di entusiasmo da parte dei sostenitori granata. Trapani tira bene da due, 23/45 (51%), viaggiando spesso in lunetta dove si fa trovare pronta (23/26, 88%), dominando la decisiva battaglia a rimbalzo (38-32). Bene anche i 15 assist distribuiti durante l’arco del match. Brescia paga a caro prezzo i troppi tiri da tre tentati, oltretutto con percentuali deficitarie (7/34, 21%). Tra i singoli segnaliamo i 12 rimbalzi di Lowery, gli 11 di Baldassarre, la prova di Parker che chiude con 17 punti e 6 assist ed il finale di match di Ferrero (tripla e sfondamento subito nell’overtime). Infine i numeri dell’MVP Renzi (17 p.ti, 7/11 da due, 6 rimbalzi, 3 stoppate date oltre 5 falli subiti). Il prossimo impegno per Trapani sarà “on the road”, domenica prossima contro Casale Monferrato.
Trapani, domenica 17 novembre 2013
Ufficio Stampa Pallacanestro Trapani
COMUNICATO STAMPA N. 125

     Pallacanestro Trapani-Centrale del Latte Brescia 81-76. Tabellino e  cronaca

                            Ufficio Stampa Pallacanestro Trapani