Non perdere...
Home / Basket / Basket Barcellona: Si intensifica il legame con l’associazione “30 Nodi per il Fegato”.

Basket Barcellona: Si intensifica il legame con l’associazione “30 Nodi per il Fegato”.

La Sigma Basket Barcellona comunica che da questa stagione si intensificherà ancora di più lo stretto legame con l’associazione “30 Nodi per il Fegato”. Per la stagione sportiva 2013/2014, infatti, la squadra giallorossa si farà ambasciatrice in tutta Italia dell’associazione del Professor Umberto Cillo Direttore dell’Unità di Chirurgia Epatobiliare e del Centro Trapianto di Fegato Azienda Ospedaliera–Università di Padova, sfoggiando il logo dell’associazione sul copri maglia.Un’iniziativa fortemente voluta dal Presidente Immacolato Bonina che già nella passata stagione non aveva lesinato risorse per contribuire al progetto “Voci dal cuore 3”, cd realizzato con la collaborazione di tanti nomi illustri, come ad esempio l’ex calciatore Paolo Rossi.drgringeri Di seguito riportiamo le dichiarazioni del Professor Enrico Gringeri (nella foto), Ricercatore Universitario U.O. di Chirurgia Epatobiliare e Centro Trapianti di Fegato Azienda Ospedaliera – Università di Padova e Segretario dell’Associazione. “Sono davvero entusiasta dell’apporto che anche quest’anno il  Presidente Bonina, attraverso Sigma Basket Barcellona, ha deciso di rinnovare aderendo al nostro progetto e sposando gli obiettivi che la  nostra Associazione “30 nodi per il fegato”, nata da un’idea del Prof. Umberto Cillo, Direttore dell’Unità di Chirurgia Epatobiliare e Centro Trapianti dell’Università di Padova, si è prefissata di raggiungere. Le malattie del fegato rappresentano una delle più comuni cause di morte della vita contemporanea ma alcune di queste, oggi, si possono sconfiggere grazie alla prevenzione e alla diagnosi precoce. Una delle nostre missioni principali è proprio quella di fornire gli strumenti necessari al rafforzamento della campagna di informazione relativamente alle malattie del fegato e alla donazione degli organi. Ogni hanno si eseguono, in Italia, circa 1000 trapianti di fegato ma sono oltre 50.000 le morti stimate per malattie del fegato. Il divario tra la disponibilità di organi da trapiantare e il numero di pazienti che attendono un trapianto rischia di diventare drammaticamente incolmabile. Negli ultimi anni la campagna di sensibilizzazione a favore della donazione degli organi ha reso disponibile un maggior numero di organi per trapianto ma ancora assai elevata rimane la percentuale di opposizione alla donazione degli organi da parte dei familiari coinvolti  nella perdita di un loro congiunto. 30 nodi per il fegato si vuole schierare anche a favore delle famiglie dei pazienti che vivono l’esperienza del trapianto sostenendole sia moralmente che economicamente. Un altro fondamentale obiettivo della nostra Associazione è quello di sensibilizzare enti pubblici e privati al sostegno della ricerca relativamente alle malattie del fegato, attraverso la sponsorizzazione di linee di ricerca e la elargizione di borse di studio per giovani ricercatori. Ho avuto la fortuna di conoscere di persona il carisma e la prorompente forza trascinante di un uomo vincente come il Presidente Bonina e sono convinto che con il suo aiuto e il suo entusiasmo potremmo raggiungere assieme importanti traguardi a favore della scienza e dell’informazione sulle malattie del fegato”.
Per essere aggiornati su tutte le iniziative benefiche dell’associazione “30 nodi per il Fegato” basta consultare il sito www.30nodiperilfegato.org .
Barcellona, 12 ottobre 2013
Ufficio stampa, Sigma Basket Barcellona
Comunicato Ufficiale n.86