Non perdere...
Home / Altri sport / Automobilismo: “Coppa Nissena”, il trecastagnese Faro lascia il segno

Automobilismo: “Coppa Nissena”, il trecastagnese Faro lascia il segno

ANGELO ROBERTO FARO SENZA AVVERSARI NELLA CLASSE 1600 TURBO
Dopo la rabbia smaltita alla Monte Erice a causa dei pneumatici posteriori Pirelli che non avevano grip l’etneo di Trecastagni Angelo Roberto Faro pilota della Catania Corse ha lasciato il segno alla coppa Nissena CIVM 2018.
Incredulità per la notizia che le nuove Michelin S5 non erano arrivate in tempo per la Coppa Nissena causa sciopero TNT con conseguente adozione forzata della soluzione Michelin poco usate in mescola S8 per l’anteriore ed S5 per il posteriore, ciò nonostante “il figlio d’arte” si è aggiudicato la classe 1600 Turbo ed il Gruppo E1 Italia. 
“Avevo tanta voglia di reagire temevo che andasse ancora una volta tutto storto – spiega il pilota Faro – invece la dovuta concentrazione mantenuta per tutto l’arco della gara mi ha permesso di centrare questo significato successo. Praticamente ho aggredito il  percorso dalla prima all’ultima curva…e grazie allo spirito di squadra, anzi, la mia Super Squadra Faro Motors semplice ma concreta sui campi di gara e composta da un veterano come mio padre Concetto Faro, e i due inseparabili bracci dello staff Orazio Torrisi e Nello Lo Nigro. insieme, a testa bassa, con umiltà ed orgogliosi, abbiamo affrontato, con la mia incattivita e “Fatta in casa” Fiat Uno Turbo Evo Faro Motors, forti piloti alla guida di fortissime vetture “Ufficiali”. Cosicchè la Coppa Nissena si è trasformata in un’emozione unica, frutto di tanto lavoro e di sacrifici notevoli,  con un mosaico nutrito costituito da famiglie, amici, sponsor, dalla Scuderia Europa Corse S.r.l. e dalla Scuderia Catania Corse… la gioia finale la vittoria in Classe 1600 Turbo ed il Gruppo E1 Italia facendo segnare anche degli interessanti tempi in gara.
Come avvenne tra Rocky ed Ivan Drago il pronostico della vigilia è stato ribaltato ed è questo il bello ed il brutto della vita e dell Sport…l’imprevedibilità”.
Paolo Boccaccio

Angelo Roberto Faro e lo staff

Il pilota Angelo Roberto Faro

Una fase della corsa